Vacanze estive per bambini e genitori alla Libera Università di Alcatraz

VACANZE PER BAMBINI E GENITORI (anche single)
ALLA LIBERA UNIVERSITA’ DI ALCATRAZ
L’UNICA, ORIGINALE,
ECOSOSTENIBILE, RESPONSABILE,
BIOLOGICA
VACANZA ORGANIZZATA PER TUTTI
I GENITORI INSIEME AI LORO FIGLI.

Rivolta al genitore che vuole partire da solo con i propri figli (genitori separati/divorziati, genitori che non possono prendere le ferie contemporaneamente, genitori single, nonni, zii e zie).

Potrete sperimentare con i vostri bambini, insieme a professionisti e animatori, momenti di apprendimento e gioco guidati, momenti nei quali liberare la propria fantasia, passeggiate dove osservare insieme la natura. Giocando e imparando insieme, ricordando ogni giorno la bellezza della vita, l’importanza dell’affetto e della fiducia reciproci, una settimana nella quale ritrovare il bambino che è in noi, genitori, e presentarlo al bambino che abbiamo davanti, nostro figlio! 

In Italia e nel mondo, sono sempre di più i genitori single, che hanno deciso, o si sono trovati, a gestire il rapporto con i propri figli senza il pieno appoggio del partner, ed è proprio a loro che si vuole garantire una vacanza d’eccellenza! Ma non solo, anche più semplicemente a tutti quei genitori che per necessità non hanno la possibilità di prendere le ferie contemporaneamente, oppure zii, zie, nonni e nonne che vogliono fare una vacanza con i loro nipoti, l’importante è la voglia di stare insieme per condividere un’esperienza indimenticabile!

Le settimane vacanza GIOCHIAMO INSIEME sono un’idea di Mattea Fo che dal 2011 organizza e gestisce questo progetto alla Libera Università di Alcatraz, dal 2014 ha iniziato a formare un gruppo di ragazze che dall’estate 2017 svolgono molte delle attività ricreative organizzate durante queste settimane vacanza in autonomia.
Angela Prati, Elena Prati, Carla Roscioli e Mattea Fo vi faranno compagnia durante tutta la settimana e una di loro, a turno, sarà sempre presente, oltre ovviamente a tutto lo staff di Alcatraz che sarà pronto ad accogliervi e coccolarvi durante tutta la vostra vacanza!

NOVITA' 2018: Quest’anno abbiamo deciso di inserire nel calendario “Giochiamo Insieme” una novità. Dall’11 al 18 agosto organizziamo una settimana di vacanza particolare, viste le  numerose  richieste degli anni passati, quest’anno (prenotando questa settimana vacanza) i genitori potranno partecipare alle attività dello Yoga Demenziale con Jacopo Fo iscrivendo i figli alle attività #giochiamoinsieme. Durante la giornata verranno quindi organizzati due programmi paralleli: quello per i genitori e quello per i bambini, tranne in alcune occasioni in cui le attività verranno fatte INSIEME.

Dal 29 giugno al 6 luglio 2018 – Settimana vacanza per famiglie con figli dai 7 ai 13 anni
Tema della vacanza: ALLA SCOPERTA DEL BOSCO
Clicca qui per conoscere il dettaglio delle attività proposte durante questa settimana

Dal 6 al 13 luglio 2018 – Settimana vacanza per famiglie con figli dai 3 ai 7 anni
Tema della vacanza: FAVOLE E GIOCHI
Clicca qui per conoscere il dettaglio delle attività proposte durante questa vacanza

Dal 4 all’11 agosto 2018 – Settimana vacanza per famiglie con figli dai 9 ai 15 anni
Tema della vacanza: GIOCHIAMO A SUONARE con Adolfo Zilli – III edizione (che non è uguale ne alla prima ne alla seconda!)
Clicca qui per conoscere il dettaglio delle attività proposte durante questa settimana

Dall’11 al 18 agosto 2018 #FAMOLOSTRANO – Settimana vacanza di ferragosto (anche) per famiglie con figli dai 7 ai 13 anni – GRANDE NOVITA’ 2018:
Tema della vacanza:
– Yoga Demenziale con Jacopo Fo per adulti, e ragazzi con età maggiore di 15 anni
– Attività #giochiamoinsieme per bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni
Clicca qui per conoscere il dettaglio delle attività proposte durante questa vacanza

TUTTE LE NOSTRE OFFERTE
• Offerta prenota prima: se prenoti entro il 15 aprile hai il 15% di sconto
• Se hai già partecipato a una vacanza “giochiamo insieme” hai il 10% di sconto
• Se hai già partecipato e prenoti entro il 15 aprile hai il 15% + il 10% di sconto

Clicca qui per maggiori informazioni sulle attività.

 

Categorie: 

Il sesso e la sessualità in alta quota (VIDEO)

 

 

Il Dottor Vittorio Verratti, urologo e ricercatore dell’Università G. D’Annunzio di Chieti è autore di una ricerca sugli effetti dell’alta quota nell’erezione del pene. Il dottor Verratti è partito con una spedizione scientifica in alta montagna per effettuare alcuni test. Jacopo Fo non ha resistito alla tentazione di intervistarlo!

Guarda il video su People For Planet.

Categorie: 

TELL ME Newsletter

Cos'è il progetto TellMe (Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe)?
Il progetto "TELL ME - Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe" ha come obiettivo specifico quello di costituire nuove linee guida metodologiche, che diventino un riferimento europeo, sull'utilizzo del teatro per l'alfabetizzazione linguistica e matematica dei migranti, favorendone così l'inserimento sociale e professionale.
Il progetto, che si sta sviluppando tra Italia, Portogallo e Svezia, è finanziato dal programma Erasmus+ ed è stato ideato da Jacopo Fo e da Nazzareno Vasapollo per il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili, fondato da Dario Fo.
tellmeproject.com

La piattaforma social online per fare rete tra operatori e organizzazioni
Un importante strumento gratuito di informazione e comunicazione utile a organizzazioni e singoli operatori che cercano e offrono opportunità ai migranti negli ambiti dell'apprendimento, dell'inclusione sociale e del teatro.
Uno strumento che vuole fare rete creando nuove collaborazioni, nuove idee e nuovi progetti.
Un luogo di informazione, scambio e riflessione transnazionale sulle pratiche educative rivolte a rifugiati, richiedenti asilo e immigrati, con particolar riguardo a quelle inerenti l'alfabetizzazione (linguistica, matematica, finanziaria...) della fascia adulta.

Registrandosi alla piattaforma è possibile:
- rimanere aggiornati sui bandi pubblicati nell'ambito dei vari programmi dell'Unione Europea
- mettere in vetrina le proprie competenze ed i propri interessi
- informare e informarsi sui progetti in corso in tutta Europa
- informare e informarsi su singoli eventi (spettacoli, workshop, conferenze, mostre...)
- proporsi e/o ricercare partner per nuovi progetti da realizzare.
Iscrivendosi come singolo operatore o come organizzazione si avrà accesso ad un'area riservata nella quale caricare dati e informazioni relative alle proprie attività.
Iscrizione in: social.tellmeproject.com

I corsi per migranti in Portogallo e Svezia
Dopo quasi due anni di lavoro il progetto TellMe sta volgendo al termine della sua prima fase e prevede due corsi per migranti:
- dal 22 al 25 marzo a Covilhã in Portogallo
- dal 5 all'8 apriule a Örkelljunga in Svezia

Il 25 marzo, alle ore 17, sessione di chiusura con:
Dr. Maria Alcina Domingues Cerdeira - Councilor for Culture, Fundão Municipality
Dr. José Manuel Nogueira da Silva – President of Junta de Freguesia Vale Prazeres
Dr. Sérgio Manuel Pereiro Novo – ASTA Theatre Company (Covilhã, Portugal)
Dr. Andrea Anconetani - "Nuovi Linguaggi" Association (Italy)
Dr. Stig Magnusson – IFALL Association (Sweden)
Dr. Nazzareno Vasapollo – "Comitato il Nobel per i Disabili" Foundation (Italy).

Website: www.tellmeproject.com
Social Platform: social.tellmeproject.com
Facebook: www.facebook.com/tellmeproject
Twitter: twitter.com/Tell_Me_Project

Perché le Ferrovie ti trattano così male? Facciamoli smettere!

di Jacopo Fo
Con il flashmob delle 3 meravigliose infermiere alla stazione dell’Alta velocità di Bologna è partita la nostra “Campagna per ferrovie migliori”.
Seguendo la “filosofia Shanghai” iniziamo dai problemi piccoli che sono più facili da far fuori.
Si raggiunge il primo obiettivo si festeggia, ci si rinfranca e poi si passa al secondo.
Chiaramente il nostro obiettivo strategico è avere più sicurezza, treni comodi, veloci, puntuali e puliti per i pendolari…
Continua su People For Planet

Categorie: 

Sommelier astemi alla riscossa


E’ un’iniziativa della cooperativa Dis-abilità e lavoro e malgrado quello che sembra – una contraddizione – ha il suo bel perché. La cooperativa infatti ha già avviato un ristorante a Rutigliano, Bari, che si chiama Testecalde e che accoglie come camerieri un gruppo di ragazzi disabili. Ora si vuole allargare le competenze di questi ragazzi insegnando loro a consigliare il vino migliore ai clienti. A causa delle loro patologie però i camerieri non possono bere quindi dovranno riconoscere il vino solo grazie all’olfatto e al colore. Ecco quindi un corso per 25 “sommelier astemi” certificato anche dall’Associazione italiana sommelier.
“Affideranno al cliente il compito di completare la degustazione con il gusto” ha affermato Raffaele Massa, il referente del progetto.
(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Meno plastica, l’acqua pubblica è buona!


di Giuliana Zoppis
Basta con le bottiglie di plastica, beviamo l’acqua del rubinetto!
Questo il senso della proposta di integrazione della direttiva sull’acqua pubblica che la Commissione Europea ha lanciato lo scorso febbraio e che intende definire nuovi standard qualitativi per l’acqua potabile, ottenere maggiore trasparenza sulle informazioni ai cittadini, armonizzare i metodi di valutazione per facilitarne la comprensione, migliorare le infrastrutture per garantire a più persone l’accesso.
Continua su People For Planet

Categorie: 

Davvero per la pasta ci vuole l’acqua?


E’ la domanda che due studentesse americane hanno rivolto ai vigili del fuoco, chiamati per spegnere l’incendio che si era sviluppato nella cucina del loro appartamento a Firenze perché avevano messo la pasta a cuocere senza acqua.
“Credevamo si cucinasse così” hanno dichiarato le ragazze.
Ora sono state inviate ai servizi sociali nella mensa comunale. (...) Continua a leggere CACAO di oggi